Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attività economiche

 
 
Il sostegno alle imprese trentine
n. 6 - gennaio 2013 - web tv
 

INCENTIVI PER L'ACQUISTO DI SISTEMI DI RICARICA DI VEICOLI E BICICLETTE ELETTRICHE

Con deliberazione n. 1922 di data 16 novembre 2017, la Giunta provinciale ha approvato i criteri attuativi dell'articolo 14, comma 2, lettere g) della L.P. 4 ottobre 2012, n. 20 (legge provinciale sull'energia), concernenti i contributi per l'acquisto di sistemi di ricarica degli autoveicoli elettrici/ibridi plug-in e delle biciclette elettriche. Possono beneficiare degli interventi di cui alle presenti disposizioni:


a) persone fisiche ed enti privati con o senza personalità giuridica, tra i quali gli organismi non lucrativi di utilità sociale (ONLUS): organismi non lucrativi di utilità sociale, riconosciuti ai sensi del D.Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460 ed iscritti all'anagrafe ONLUS tenuta dagli Uffici dell'Agenzia delle Entrate o nell'Albo provinciale delle associazioni di volontariato di cui alla L.P. 13 febbraio 1992, n. 8 e s.m.. I soggetti beneficiari devono avere residenza in Provincia di Trento se trattasi di persone fisiche o avere la sede in Provincia di Trento negli altri casi;


b) imprese, consorzi di imprese, reti d'impresa con soggettività giuridica, enti e associazioni per le attività di impresa, nonché le associazioni di categoria aderenti a Confederazioni presenti all'interno del C.N.E.L., aventi sede legale o operativa in Provincia di Trento.
Sono agevolabili nella misura del 60% le seguenti iniziative:


1. ACQUISTO DI STAZIONI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI O IBRIDI, nel limite di 5 stazioni per ciascun richiedente (spesa massima ammissibile di 1.500,00 euro cadauna);
2. ACQUISTO DI STAZIONI DI RICARICA PER E-BIKE, dotate di multipresa tipo SCHUKO, nel limite di 1 stazione per ciascun richiedente (spesa massima ammissibile di 500,00 euro).


In attuazione delle predette disposizioni sono stati predisposti i seguenti modelli:
- domanda di contributo delle persone fisiche ed enti privati;
- domanda di contributo delle imprese o di altri soggetti diversi dalle persone fisiche/enti privati.


Le domande vanno presentate ad APIAE tramite le seguenti modalità:
a) tramite posta elettronica certificata all'indirizzo dell'organismo istruttore apiae.contr.energia@pec.provincia.tn.it (obbligo per le imprese di utilizzare tale modalità);
b) tramite posta elettronica semplice all'indirizzo dell'organismo istruttore;
c) consegna a mano direttamente all'organismo istruttore, anche per il tramite degli sportelli periferici dell'Amministrazione provinciale;
d) spedizione tramite ufficio postale con raccomandata.


Per altri aspetti dei criteri si rinvia alla lettura della deliberazione n. 1922/2017.

MODULISTICA

 

 

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy