Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attivitÓ economiche

 
 
Il sostegno alle imprese trentine
n. 6 - gennaio 2013 - web tv
 

La domanda telematica

Con deliberazione n. 1278 del 22 giugno 2012, successivamente modificata e integrata con delibera n. 1594 del 2 agosto 2013, la Giunta provinciale ha approvato le direttive concernenti le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni e lo scambio di documenti per via telematica.

In particolare, nell'ottica di agevolare i rapporti tra cittadini, imprese, liberi professionisti e pubblica amministrazione, la Giunta provinciale ha fornito alcune indicazioni per scambiare correttamente richieste e documenti ufficiali attraverso la casella di posta elettronica semplice (e-mail) o la casella di posta elettronica certificata (PEC) o tramite il sistema per la comunicazione elettronica certificata tra Pubblica Amministrazione e Cittadino (CEC-PAC) o l'interoperabilitÓ tra pubbliche amministrazioni.

I mezzi di trasmissione telematici previsti sono:
- Posta elettronica (e-mail)
- Posta elettronica certificata (PEC)
- CEC-PAC (o PEC governativa)
- PEC-ID
- InteroperabilitÓ intra P.I.Tre

I file allegati alle comunicazioni telematiche devono avere uno dei seguenti formati: PDF/A, PDF, XML, TXT, TIFF, TIF, JPEG, JPG, JFIF, JPE o EML, in quanto riconosciuti idonei alla conservazione a lungo termine.
E' possibile salvare i propri documenti in formato PDF/A dalle versioni pi¨ recenti di Open Office e di Ms. Office; oppure per convertire il proprio documento in formato PDF/A, Ŕ possibile utilizzare l'applicativo PDF/A Converter v. 1.1.2 (o successive), scaricabile gratuitamente da Internet all'indirizzo http://www.pdf-technologies.com/pdf-a-conversion-tool.aspx.

La firma digitale, se prevista, deve essere apposta esclusivamente su file nei formati ammessi sopraindicati. Eventuali copie di lavoro in altri formati saranno accettate solo in aggiunta alla versione dello stesso documento in uno dei formati ammessi.

Se la richiesta o documento da presentare necessita dell'applicazione della marca da bollo, la medesima deve risultare dalla scansione del documento oppure devono essere riportati gli estremi (giorno e ora di emissione e identificativo di 14 cifre).

Le specifiche in dettaglio sono descritte negli allegati che formano parte integrante delle suddette deliberazioni.

ULTERIORI ED AGGIORNATE INFORMAZIONI SI TROVANO NEL SITO DEDICATO ALLE COMUNICAZIONI TELEMATICHE CON LA PAT.

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy