Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attivitÓ economiche

 
 
 
 Home  APIAE » Incentivi » Aiuti economici » Aiuti economici

Export

L.P. 6/99 - artt. 7 e 24 sexies

Aiuti per favorire l'esportazione di prodotti delle imprese trentine


ATTENZIONE
Dal 1 gennaio 2023 le domande devono essere presentate secondo le nuove modalità descritte nella scheda servizio disponibile all'indirizzo:
Aiuti per l'internazionalizzazione delle imprese

La modulistica sotto riportata è valida solo per le domande presentate fino al 31 dicembre 2022.


A CHI SI RIVOLGONO I BENEFICI

Gli interventi previsti sono rivolti a:

  • piccole e medie imprese (PMI) opera sul territorio provinciale
  • grandi imprese operanti sul territorio provinciale, nel caso di assunzioni di personale giovane da dislocare all’estero
  • cooperative, costituite da non meno di 10 piccole e medie imprese operanti sul territorio provinciale e aventi quale finalità statutaria l’offerta di servizi per la commercializzazione all’estero dei prodotti delle imprese associate
  • consorzi costituiti da non meno di 10 piccole e medie imprese operanti sul territorio provinciale e aventi quale finalità statutaria l’offerta di servizi per la commercializzazione all’estero dei prodotti delle imprese associate, con un fondo consortile o un capitale sociale non inferiore a 100 mila euro
  • reti d'impresa con soggettività giuridntiica, come definite dall'articolo 3, comma 4 ter, del decreto legge n. 5, convertito dalla legge n. 33 del 2009

I soggetti devono operare sul territorio provinciale nell’ambito delle attività imprenditoriali elencate nella tabella riportante i codici Ateco 2007 delle norme di carattere generale approvate con deliberazione della Giunta provinciale n. 2804 di data 22 dicembre 2005 e s.m.

 

PER CHE COSA SI POSSONO CHIEDERE I CONTRIBUTI

Le domande di accesso ai contributi possono riguardare:

  1. partecipazioni congiunte a fiere e mercati, anche all’interno dell’Unione europea (*). Per partecipazioni congiunte si intendono quelle relative ad un gruppo di imprese associate a cooperative o consorzi in possesso dei requisiti previsti nel precedente paragrafo A CHI SI RIVOLGONO I BENEFICI 
  2. partecipazioni a missioni estere e azioni di incoming di piccole e medie imprese con non più di 15 dipendenti, coordinate da enti istituzionali (Camera di commercio, Associazioni di categoria e relative società controllate, Trentino sviluppo S.p.a.) o da cooperative e consorzi (*) o da reti di imprese
  3. progetti imprenditoriali di marketing internazionale in paesi non appartenenti all’Unione europea, articolati in due fasi: valutazione strategica ed aspetti operativi
  4. servizi di consulenza specialistica di PMI o di reti di imprese, anche in paesi dell’Unione europea, consistenti in una valutazione strategica del mercato obiettivo. In aggiunta ai servizi specialistici possono essere agevolate le spese riguardanti certificazioni e omologazioni per la commercializzazione in paesi esteri nonché servizi di supporto giuridico-amministrativo alla contrattazione all’estero
  5. assunzione di personale giovane all’estero, inviato anche in paesi dell’Unione europea, di età non superiore a 35 anni ed in possesso del diploma di laurea o di scuola media superiore con esperienza lavorativa di almeno tre anni

(*) Le partecipazioni singole, le azioni di commercializzazione di sistema, le missioni estere e azioni di incoming di imprese con più di 15 dipendenti sono agevolate tramite la compensazione fiscale

 

COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento agli enti di garanzia fidi, tenendo conto del settore di appartenenza dell’impresa individuato secondo le norme di carattere generale, di cui alla deliberazione della Giunta provinciale n. 1911/2012 e ss.mm.:

  • per i settori artigianato, industria, commercio, turismo ed impianti a fune: Confidi Trentino Imprese S.C.
  • per il settore della cooperazione: Cooperfidi S.C.

Le domande sono formulate utilizzando i fac simili predisposti da APIAE e devono essere inoltrate agli enti di garanzia con invio telematico tramite posta elettronica certificata (PEC) dell’impresa o di un suo delegato, corredata da copia della carta d’identità del legale rappresentante dell’impresa. Gli indirizzi di posta elettronica degli enti di garanzia fidi sono quelli presenti nel banner PEC del sito APIAE.

 

COME SONO VALUTATE LE DOMANDE

Le domande di contributo, sulla base degli elementi che le caratterizzano, sono esaminate secondo procedure di tipo automatico o valutativo.

 

QUANTO SI PUO’ OTTENERE

  1. partecipazioni congiunte a fiere e mercati, anche all’interno dell’Unione europea, dal 50% al 70%
  2. partecipazioni a missioni estere e a fiere internazionali di piccole e medie imprese con non più di 15 dipendenti: 30%
  3. progetti imprenditoriali di marketing internazionale in paesi non appartenenti all’Unione europea: 50%
  4. servizi di consulenza specialistica: 50% per i paesi extra europei; 40% per i paesi europei
  5. assunzione di personale giovane all’estero: 40% per i paesi extra europei; 30% per i paesi europei. Le misure di contributo sono elevate di 10 punti percentuali nel caso di assunzioni mediante contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca o di proroga del contratto stesso.

 

Per ulteriori informazioni contattare il SERVIZIO AGEVOLAZIONI E INCENTIVI ALL'ECONOMIA

Per informazioni su specifiche domande di contributo: ENTI DI GARANZIA FIDI - RETE TRENTINA INCENTIVI

 

 
MODULISTICA per domande presentate fino al 31 dicembre 2022
Documentazione per l'EROGAZIONE del contributo per domande presentate DAL 10/11/2012 (INTERNAZIONALIZZAZIONE)
NORMATIVA E CRITERI
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy