Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attività economiche

 
 
Il sostegno alle imprese trentine
n. 6 - gennaio 2013 - web tv
 

Consorzi

A CHI SI RIVOLGONO I BENEFICI

Gli interventi sono rivolti a consorzi e società consortili che hanno le seguenti caratteristiche:

  • almeno una unità operativa sul territorio provinciale

  • operatività delle unità locali delle imprese aderenti attestata dall’esercizio di una delle attività rientranti nei codici individuati dalla tabella A delle norme di carattere generale (deliberazione della Giunta provinciale n. 1911/2012 e ss.mm.)

  • almeno tre imprese aderenti, con quote sottoscritte per un ammontare non superiore ad un terzo del fondo

  • meno di un terzo dei soggetti aderenti svolgono una attività in via principale non compresa tra le attività rientranti nei codici individuati dalla tabella A delle norme di carattere generale

  • attività prevalente compresa in una di quelle indicate dal punto 3 dei criteri (programmi di ricerca scientifica e tecnologica, assistenza e consulenza per il controllo della qualità, creazione di marchi di qualità e coordinamento della produzione degli associati, promozione dell’attività di vendita, acquisizione degli ordinativi, ecc.)

  • divieto di distribuzione degli utili o degli avanzi di esercizio, neppure in caso di scioglimento del consorzio o della società consortile, espressamente previsto dallo Statuto


Ai fini della concessione del contributo il consorzio o la società consortile deve:

  • essere iscritto nel Registro delle imprese di Trento

  • non avere in corso procedure concorsuali



REQUISITI DEL FONDO PATRIMONIALE (LIMITI DI SPESA AMMISSIBILE)

Il fondo consortile agevolabile deve avere le seguenti caratteristiche:

  • importo minimo di euro 15.000,00;

  • almeno il 75% del fondo detenuto da imprese operanti sul territorio provinciale;

  • partecipazione delle grandi imprese non superiore al 25% del fondo patrimoniale

La spesa massima ammissibile è pari ad euro 200.000,00

La spesa massima di ciascuna quota sottoscritta non può essere superiore ad un terzo del fondo.

PER CHE COSA SI POSSONO CHIEDERE I CONTRIBUTI

E’ agevolato l’importo del fondo consortile o del capitale sociale versato in fase di COSTITUZIONE o per successivi INCREMENTI.

Le quote agevolate sono solo quelle apportate da imprese aventi almeno una unità operativa in provincia di Trento. Sono esclusi dal finanziamento gli apporti:

  • in natura

  • di imprese che svolgono attività non rientrante nella tabella A delle norme di carattere generale

  • di soggetti diversi dalle imprese



COME PRESENTARE DOMANDA

Le domande possono essere presentate in qualsiasi momento agli enti di garanzia fidi, tenendo conto del settore di appartenenza dell’impresa individuato secondo le norme di carattere generale, di cui alla deliberazione della Giunta provinciale n. 1911/2012 e ss.mm.:

  • per i settori artigianato, industria, commercio, turismo ed impianti a fune: Confidi Trentino Imprese S.C.;

  • per il settore della cooperazione: Cooperfidi S.C.



Le domande sono formulate utilizzando i fac simili predisposti da APIAE e devono essere inoltrate agli enti di garanzia con invio telematico tramite posta elettronica certificata (PEC) dell’impresa o di un suo delegato, corredata da copia della carta d’identità del legale rappresentante dell’impresa. Gli indirizzi di posta elettronica degli enti di garanzia fidi sono quelli presenti nel banner PEC del sito APIAE.

E’ consentita la presentazione di una unica domanda nell’arco temporale di tre anni solari.

Le domande sono valutate secondo la procedura automatica. Le spese ammissibili sono gli apporti effettivamente versati al fondo consortile o al capitale sociale non prima deidiciotto mesi precedenti la data della domanda

QUANTO SI PUO’ OTTENERE

La misura di intervento è del 50% a fondo perduto, secondo il regime di aiuto “de minimis”.

Per ulteriori informazioni:http://www.apiae.provincia.tn.it/normative_apiae/LP6_99/


AGENZIA PROVINCIALE PER L'INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA' ECONOMICHE
Via Solteri, 38 - 38121 TRENTO
telefono:0461-499440;fax:0461-499441
e-mail:apiae@provincia.tn.it
PEC: apiae.contr.finricsvil@pec.provincia.tn.it


Per informazioni su specifiche domande di contributo:

ENTI DI GARANZIA FIDI - RETE TRENTINA INCENTIVI

Sede operativa: P.zza E. Mosna n. 5

38122 Trento

Tel: 0461/277777

Fax: 0461/277727



 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy