Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per l'incentivazione delle attività economiche

 
 
Il sostegno alle imprese trentine
n. 6 - gennaio 2013 - web tv
 

Centri di assistenza tecnica (CAT)

A CHI SI RIVOLGONO I BENEFICI
Possono beneficiare degli aiuti i centri di assistenza tecnica alle imprese (CAT ESTERNI) costituiti da:

  1. associazioni di categoria maggiormente rappresentative del rispettivo settore a livello provinciale (l’associazione deve essere aderente ad una confederazione nazionale di settore)
  2. distretti tecnologici o poli di innovazione

Sono ammessi anche i CAT INTERNI alle associazioni di cui alla lettera a) o delle rispettive società di servizi a condizione che siano identificabili attraverso:

  • marchio e denominazione
  • autonomia operativa
  • contabilità separata rispetto a quella del soggetto principale

REQUISITI ORGANIZZATIVI DEI CAT
I Cat devono disporre di:

  • una struttura operativa
  • un marchio ed una specifica denominazione, riportati nello Statuto
  • attività di assistenza tecnica e di formazione e aggiornamento in materia di innovazione tecnologia e organizzativa, gestione economica e finanziaria dell’impresa, accesso ai finanziamenti, sicurezza e tutela dei consumatori, tutela dell’ambiente, igiene e sicurezza su lavoro, informazione degli strumenti a sostegno dell’imprenditorialità giovanile, altre materie previste dallo Statuto

PER CHE COSA SI POSSONO CHIEDERE I CONTRIBUTI
Rientra tra la spesa ammissibile la voce B TOTALE COSTI DI PRODUZIONE del conto economico del CAT dell’anno precedente la domanda di contributo (o analoga voce, nel caso di CAT INTERNI).
La spesa minima ammessa a finanziamento deve essere di euro 30.000,00.

COME PRESENTARE DOMANDA
Le domande sono formulate utilizzando i fac simili predisposti da APIAE, scaricabili dal sito all’indirizzo http://www.apiae.provincia.tn.it/normative_apiae/LP6_99/ e devono essere inoltrate ad APIAE tramite posta elettronica certificata (PEC) dell’impresa o di un suo delegato, corredata da copia della carta d’identità del legale rappresentante dell’impresa. L'indirizzo di posta elettronica di APIAE è presente nel banner PEC del sito.
Le domande devono essere presentate nel periodo dal 1° giugno al 31 luglio dell’anno successivo a quello a cui si riferiscono le spese indicate nel bilancio della contabilità separata del CAT.

COME SONO VALUTATE LE DOMANDE
Le domande di contributo sono esaminate secondo procedure di tipo automatico.

QUANTO SI PUO’ OTTENERE
La spesa ammissibile a finanziamento corrisponde alla voce di bilancio del CAT “costi di produzione”. Sulla spesa ammissibile è concesso un contributo in conto capitale ai sensi della normativa in materia di aiuti “de minimis” nella misura del 75%.
In ogni caso il contributo massimo non può superare l’importo di euro 100.000,00.
Il contributo può subire le seguenti variazioni:

  • MAGGIORAZIONI
    Euro 200,00 per ciascuna domanda di contributo dell’impresa assistita dal CAT inviata telematicamente tramite il portale messo a disposizione degli utenti dall’Amministrazione provinciale.
  • RIDUZIONI
    Euro 200,00 per ogni atto di incarico mancante o incompleto.

Per ulteriori informazioni:
http://www.apiae.provincia.tn.it/normative_apiae/LP6_99/


AGENZIA PROVINCIALE PER L'INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA' ECONOMICHE
Via Solteri, 38 - 38121 TRENTO
telefono:0461-499440;fax:0461-499441
e-mail:apiae@provincia.tn.it
PEC: apiae.contr.finricsvil@pec.provincia.tn.it


 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy